Lunedì, 01 Giugno 2020 (S. Fortunato martire)

Sei in: Rubrica La Poesia, I Poeti » IOLE CHESSA OLIVARES TRADOTTA DA MARTA GOMES DE SOUZA LE PAROLE DELLA POESIA

  • mail

IOLE CHESSA OLIVARES TRADOTTA DA MARTA GOMES DE SOUZA LE PAROLE DELLA POESIA

03/04/2020, 13:15

Il fortunato libro di poesie di Iole Chessa Olivares Nel finito mai finito” (Nemapress edizioni), tradotto in portoghese da Marta Gomes de Souza, Non findo nunca findo” (Nemapress edizioni), ha evidenziato la voce di una poeta, nata a Cagliari, che vive a Roma, ed è diventata una rappresentante della comunità di scrittori a livello internazionale.

Di lei Marta Gomes de Souza ha tradotto anche questa ultima poesia sulla pandemia che tutto il mondo sta vivendo.
 

Pubblichiamo la poesia in italiano e in portoghese ringraziando la poeta e la traduttrice.
 

“Una poesia classica essenziale di Iole Chessa Olivares, grande poeta ed amica italiana delal sardegna che vive a Roma.
Molte poesie sul Covid 19 che ho letto in questo periodo mi hanno impressionato e questa che segue di Iole Chessa Olivares è particolarmente profonda.


Uma poesia classica, essencial, a de Iole Chessa Olivares, grande poetisa e amiga italiana (da Sardenha). Muitas poesias sobre o Covid 19 que tenho lido ultimamente impressionam-me, a que segue é particularmente profunda"
 

UMA DíVIDA DE SANGUE
para o Sars-cov-2 Vírus (corona)
A autora esclarece “Sars-Cov-2 é o vírus ao qual dedica a poesia, Covid-19 é a doença provocada por ele”.

 

Ao longo da sua diagonal
nenhum desvio
uma dívida de sangue
para com a vida
nunca completamente óbvia
no insensato afã
na indigência da solidão
está agora a sua normalidade
de dores e lutos.
Por um só instante a borboleta
abre espirais
faz alianças com o fado
do homem
mas nem sempre
sabe por fim à guerra
dar a medida justa
às batidas do coração
desertar das chamadas
da morte.


 

UN DEBITO DI SANGUE
per Sars-Cov-2 il Virus ( coronavirus) oggi Covid-19

 

Lungo la sua diagonale
nessuna deviazione
un debito di sangue
alla vita
mai del tutto scontato
nell'insensato affanno
nell'indigenza della solitudine
è ora la sua normalità
di dolore e lutti.
Solo in un attimo di farfalla
apre spiragli
stringe alleanze con il destino
dell'uomo
ma non sempre
sa fermare la guerra
dare giusta misura
ai battiti del cuore
disertare il richiamo
della morte
.

 

in FOTO, da sin. MARTA GOMES DE SOUZA E IOLE CHESSA OLIVARES

Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter