Lunedì, 27 Maggio 2024 (S. Agostino v. di Canterbury)

Sei in: Rubrica Segnalazioni » ALLA BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA “LA GRANDE GUERRA TRA I SENTIERI DELLE EMOZIONI E LA VOCE DELLE PAROLE"

  • mail

ALLA BIBLIOTECA NAZIONALE DI COSENZA “LA GRANDE GUERRA TRA I SENTIERI DELLE EMOZIONI E LA VOCE DELLE PAROLE"

08/04/2015, 10:41

        Il 13 aprile 2015 alle ore 11,00, la Biblioteca Nazionale di Cosenza celebra il Centenario della Grande Guerra con la mostra bibliografica dal titolo “La Grande Guerra tra i sentieri delle emozioni e la voce delle parole. 1914-1918.”

        L’esposizione ricostruisce gli scenari storici, politici, sociali e letterari dell’Europa, in  particolare dell’Italia del primo decennio del Novecento. Cruente battaglie, bombardamenti, miserie, gesta eroiche, scorrono copiosi nelle pagine di eminenti scrittori, saggisti, poeti che  “[…] tra i sentieri delle emozioni e la voce delle parole entrano nel “gioco” di una dialettica che segna tutto il Novecento. Tra gli interventisti e coloro che non aderiscono alla decisione di entrare in Guerra in un’Italia che non aveva ancora compiuto il suo Risorgimento e che ancora non aveva creato le basi etiche e culturali per una vera e propria Unità nazionale, si crea una frattura che è culturale e che comunque, proviene da antiche interpretazioni storiche mai chiarite. La Letteratura occupa un ruolo di primo piano, lo occupa soprattutto all’interno di processi che sono poetici, innovativi, artistici. Da D’Annunzio a Papini, da Marinetti a Malaparte, da Boine ad Alvaro, da Ungaretti a Gadda,  l’Italia letteraria diventa interventista e affida le proprie preghiere ai linguaggi. C’è una storia che si racconta oltre la cronaca, che diventa storia, e oltre i fatti della storia,  decifra la storia stessa. La letteratura ha raccolto il mosaico delle tragedie e le modernità e si è consumata nella dissolvenza della tradizione” (Pierfranco Bruni).

        La mostra è articolata in tre sezioni, nelle quali opere monografiche, manifesti, testate di quotidiani nazionali e riviste specializzate  retrospettive e correnti, ripercorrono e al contempo, documentano gli eventi più drammatici della Grande Guerra che hanno sconvolto l’intera umanità.

         La  prima sezione ricostruisce le tappe  storiche, politiche e sociali del periodo bellico, attraverso i quotidiani nazionali e locali stampati tra il 1914 e il 2006, quali: La Tribuna illustrata, Corriere d’Italia, L’Idea democratica, Coerenza, Il Giornale d’Italia, Gazzetta del Popolo, La Tribuna, il Popolo d’Italia, La Stampa, Italia Avanti!, Il Corriere della Sera, Primato, Volontà, Il Secolo, L’Iniziativa, Roma, Il Giornale di Calabria, Gazzetta del Sud, la Provincia cosentina, Il Popolano.

        La seconda sezione presenta i letterati e gli intellettuali più significativi dell’epoca, la loro produzione letteraria e poetica, corredata da testi e saggi critici.

        La terza sezione riguarda  una corposa rassegna stampa di articoli, recensioni estrapolati da riviste specializzate pubblicate tra il 1914 e il 2012,  quali: La Voce, Lacerba, l’Illustrazione Italiana, Il Frontespizio, Il Dramma, Pan, Scena Illustrata, Letteratura, Il Ponte, L’Osservatore politico-letterario, Belfagor, Idea, Paragone/Letteratura, Esperienze Letterarie, Uomini e Libri, Primato, Meridione Sud e Nord, DigItalia, Poesia, Quaderni Dannunziani, Calabria Sconosciuta, Calabria Letteraria.

        

        La mostra sarà presentata dalla Direttrice, Dott.ssa Elvira Graziani, cui seguirà un intervento del  Prof. Pierfranco  Bruni.

 

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter