Sabato, 04 Luglio 2020 (S. Ulderico vescovo)

Sei in: Rubrica Segnalazioni » L’ex Procuratore napoletano Giovandomenico Lepore con : “Chiamatela pure giustizia (se vi pare)” a Vietri sul Mare

  • mail

L’ex Procuratore napoletano Giovandomenico Lepore con : “Chiamatela pure giustizia (se vi pare)” a Vietri sul Mare

31/01/2015, 13:18

Secondo appuntamento di ..incostieraamalfitana.it si veste di bianco  presso l’Aula Consiliare del Comune di Vietri sul Mare, con  protagonisti Giovandomenico Lepore, ex capo della Procura di Napoli, e Nico Pirozzi, giornalista e scrittore, con il libro “Chiamatela pure giustizia (se vi pare)” (CentoAutori).


Perché non funziona la giustizia in Italia? Le riforme contenute nel decreto legge voluto da Renzi sono la giusta ricetta o un elenco di azioni inefficaci? Siamo in presenza di una stagione di cambiamenti o si tratta dell'ennesimo bluff? Chiamatela pure Giustizia (se vi pare) prova a rispondere a queste e ad altre delle domande più frequenti sul nostro sistema giudiziario.

Lo fanno gli autori: Giovandomenico Lepore, ex Procuratore della Repubblica di Napoli, per cinquant'anni ha indossato la toga e ha seguito temi caldi tra cui proprio i rapporti Stato-Mafia, ma anche Calciopoli, l'inchiesta sulla P4, sul bunga bunga e le escort a palazzo Grazioli, passando per l'emergenza rifiuti e le bonifiche fantasma in Campania, gli appalti al Comune di Napoli e le mega truffe sulle invalidità civili, e Nico Pirozzi, giornalista professionista, scrive per le pagine di cultura del quotidiano “Il Mattino” di Napoli; specializzato in giornalismo di precisione, è direttore editoriale della collana d’inchiesta “Fatti&Misfatti” della casa editrice “Cento Autori”; ha ideato e coordina il progetto “Memoriæ”, iniziativa promossa dalla Fondazione Valenzi e dalla onlus ALI.

La serata, prevista per il 30 gennaio ma rimandata per le avversecondizioni atmosferiche, sarà aperta dagli indirizzi di saluto del sindaco di Vietri sul Mare, Francesco Benincasa, e dell’assessore alla Cultura della cittadina costiera della “ceramica”, Giovanni De Simone, sarà condotta da Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it.

L’anticipazione “invernale” della 9a edizione della Festa del Libro in Mediterraneo prosegue il 6 Febbraio con la prima in Costa d’Amalfi de “L’Architemario. Volevo fare l’Astronauta”, romanzo surreale, disincantato, irriverente ed amaro di Christian De Iuliis, architetto minorese, per la Overview editore.

La 9a edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, che si pregia degli auspici del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali, e dei patrocini autorevoli, oltre che dei Comuni della Costa d’Amalfi, anche del Club “I Borghi più belli d’Italia”, l’Università degli Studi della Tuscia, il Consolato del Benin a Napoli, lo Spoleto Festival Art, l’Associazione Mentoring Usa/Italia Onlus, il Festival della Vita di Caserta, l’Università Telematica Pegaso, l’Association Internationale Critiques Litteraires, il Premio Letterario Internazionale “Napoli Cultural Classic”, il Museo “Joe Petrosino” di Padula (SA), il Forum Telesiano di Cosenza, la Crociera della Musica Napoletana su MSC, l’UNPLI Unione Nazionale delle Pro Loco Italiane, l’Azienda Soggiorno e Turismo di Amalfi, lo Spot School Award Mediterranean Creativity Festival, l’Autorità portuale di Salerno, ma anche del supporto di Aziende campane e nazionali importanti e di operatori economici del comprensorio costiero, senza dimenticare la sinergia con Associazioni ed organismi, culturali e sociali, sarà interamente dedicata a Reyhaneh Jabbari, giovane iraniana impiccata per l’uccisione dell’uomo che voleva stuprarla.
 

redazione

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter