Mercoledì, 25 Maggio 2022 (S. M. Maddalena de' Pazzi)

Sei in: Rubrica Segnalazioni » A TRASTEVERE : APERITIVO CON GLI SCRITTORI NEMAPRESS

  • mail

A TRASTEVERE : APERITIVO CON GLI SCRITTORI NEMAPRESS

12/03/2022, 18:44

Prende il via il 17 marzo prossimo a Trastevere il calendario degli eventi “TRASTEVERE LEGGE” aperitivo con gli scrittori della Nemapress.
Organizzato dallo staff comunicazione della Editrice, saranno due ogni mese, a partire dal marzo fino a giugno, gli autori della Nemapress che presenteranno i loro ultimi libri con una formula di sicuro successo.

 

Infatti dialogheranno con Neria De Giovanni, direttora editoriale della Nemapress, sorseggiando con gli amici un aperitivo servito nel giardino interno del Ristorante Casa mia in Trastevere.
 

L’orario dalle 17 alle 18.
 

L ’offerta di lettura proposta dalla Nemapress con i suoi autori, spazia dalla narrativa, al giallo, alla poesia, alle riflessioni, alla memorialistica al saggio.
Per tutti i gusti, c’è da dire.

 

Il 17 marzo inizia l’architetto romano Guido Ambrogi  con “Santi a Roma- emerologio romano ”, un itinerario culturale e spirituale lungo un anno tra i Santi venerati a Roma; segue il 30 marzo Danila Marsotto, bibliotecaria dell’Università Tor Vergata, con i suoi due gialli di cui è protagonista il commissario Baleni:  “La canzone del commissario Baleni e “Le stelle in parallelo”; ad aprile: il 13 appuntamento con il prefetto Giuseppe Procaccini e il suo ultimo romanzo “Vite all’incrocio” sul tema quanto mai attuale del dolore e del senso di colpa che può portare alla disperazione;  il 20 sarà Stefania Porrino, docente di regia al Conservatorio di Frosinone, che racconta nel libro autobiografico “Effetto di sardi affetti” il suo legame con la Sardegna attraverso la figura paterna, il grande Ennio Porrino, il compositore sardo più importante del Novecento. A maggio abbiamo: il 12 maggio la drammaturga, scrittrice e performer  Ilaria Drago, con due sue libri “Viriditas, poesie a due voci “, nel solco “olistico” di Hildegard de Bingen come inno alla vita e “Migrazioni-Antigone non muore”, testo teatrale sul  mito di Antigone rivisitato in difesa delle leggi naturali dell’Uomo; poi il 31 maggio sarà la volta di Antonio Pilleggi, già direttore generale del Ministero della Pubblica Istruzione, con il suo “A mani tese-Riflessioni” che sulle orme ormai classiche di Pascal ed affini , con poche battute, spesso settenari  fulminanti, affronta i temi più scottati del nostro presente. La Rassegna si chiude a Giugno con due scrittrici: il 16 giugno con la poesia della romana Anna Manna e il suo ultimo libro “Ebbrezze d’amore, dolcezze e fuori” dal registro polisegnico, amore per un uomo, amore per l’arte e la bellezza, amore per la Natura e per una umanità troppo spesso maltrattata; chiude la Rassegna “Cantò come Dea” di Antonella Pagano, la poeta e sociologa che unisce in questo volume un lungo saggio sulle origini della specificità femminile e un lungo poemetto “Raccoglierò le lacrime di tutte le donne” tradotto in decine di lingue.

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter