Giovedì, 06 Maggio 2021 (S. Benedetta vergine)

Sei in: Rubrica Segnalazioni » “LE STRADE DELLA VITA" (NEMAPRESS), DI MARIA TERESA PETRINI, INVIATO AL PREMIO CAMPIELLO

  • mail

“LE STRADE DELLA VITA" (NEMAPRESS), DI MARIA TERESA PETRINI, INVIATO AL PREMIO CAMPIELLO

10/04/2021, 16:13

Con “Le Strade della vita “(Nemapress Edizioni 2020), Maria Teresa Petrini partecipa al Premio Campiello, il concorso più prestigioso della narrativa italiana.
 

Il romanzo si svolge a Cagliari e racconta la storia di una vita abbastanza normale che ha un risvolto prima drammatico e poi a lieto fine.
Grazia è una insegnante il cui matrimonio sembra scorrere in una quieta monotonia, fino alla scoperta del tradimento del marito e la conseguente separazione. L'aiuta una dottoressa collega del marito e lentamente Grazia ritorna alla vita.
Il romanzo come d'abitudine per la Petrini ha numerosi flash back che recuperano tradizioni e usi del popolo sardo di inizio secolo.
Un colpo di scena finale con un omicidio, colora di giallo il racconto.
Punti di forza come per gli altri libri della Petrini,  sono la descrizione accurata di Cagliari e della Sardegna, con un indubbia conoscenza dell'animo umano.

Maria Teresa Petrini, medico geriatra, docente universitaria, già eletta consigliere regionale della Regione Autonoma della Sardegna nell'11esima Legislatura in cui è stata anche eletta Presidente della Commissione Cultura; nella 12esima legislatura è stata nominata nella Commissione per le Pari opportunità della Regione.
 

E’ presente nell’Antologia “Scrittori sardi contemporanei”  
 

Con la Nemapress Edizioni, prima de “Le strade della vita”, ha pubblicato i romanzi “La sacerdotessa di Nur”,Il fiume dei sogni” e “La magia dei ricordi nascosti”.
 

Ha vinto numerosi concorsi di narrativa, più volte il “Mercede Mundula” della FIDAPA di Cagliari e il Premio “Europa e Cultura” assegnatole alla Sapienza Università di Roma.

Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter