Martedì, 07 Aprile 2020 (S. Ermanno martire)

Sei in: Rubrica La Poesia, I Poeti » Esce L’ÂGE MYTHIQUE - L’età mitica di JETON KELMENDI

  • mail

Esce L’ÂGE MYTHIQUE - L’età mitica di JETON KELMENDI

I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno

04/01/2020, 11:29

Esce in Italia L’ÂGE MYTHIQUE - L’età mitica (Italiano) di JETON KELMENDI ( I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno) poeta di fama internazionale che ora pubblica per la casa editrice salentina I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno
 

Jeton Kelmendi è una personalità ricca, dai molteplici interessi, instancabile esploratore del reale, con un impulso a voler riempirsi di ogni cosa che respira, a fare tesoro di ogni esperienza per alimentare il fuoco della sua poesia. In questa raccolta di poesie, “l’Età Mitica”, pubblicata da I Quaderni del bardo di Stefano Donno in traduzione italiana, il poeta si muove  principalmente entro due dimensioni opposte: quella dell’amore/vita  e quella della guerra/morte. Kelmendi ha combattuto durante la guerra del Kosovo, vivendo in prima persona la paura, le angosce, il senso di precarietà che ogni guerra porta con sé.

Ma di questa esperienza ha fatto tesoro, cercando di sopravvivere grazie alla forza dell’amore. Se confidassi a un amico/Che voglio amare/In tempo di guerra,/Mi prenderebbe per pazzo,/Eppure anche nei più violenti scontri/Un soldato non smette mai di pensare all’amore” scrive nella poesia “Amore in tempo di guerra”. E alla luce dell’amore, sentimento senza il quale la vita di ogni essere umano precipita in una voragine oscura, il poeta rivive il passato, i luoghi che hanno segnato il percorso della sua vita (Pristina, Volos, Lubiana, Bruxelles, Tirana, Milano, Budapest), illumina il presente e sogna il futuro. I sentimenti, gli affetti il palpito dell’esistenza sono sempre presenti nei suoi versi, che sanno cantare e far rivivere drammi, tragedie, dolore, incanto, stupore, bellezza. Spesso fa uso di intense metafore e il lettore viene rapito in una dimensione “altra”, a tratti surreale. (Laura Garavaglia)
L’ho immaginato come un visitatore che, dall’esterno, guarda se stesso dentro la sua storia, con una forte nostalgia per la sua triste patria che vive una realtà dilaniata tra due opposti, amore e guerra – Un grande amore e una guerra sanguinosa. (Prof. Ernesto Kahan Vincitore del Premio Nobel per la Pace nel 1985)

 

Kelmendi non ama le malizie e i sotterfugi linguistici, filologici e funamboleschi delle finte e vere avanguardie e pone il suo interesse sui sentimenti, sulla quotidianità, sugli eventi che accompagnano l’uomo attimo dopo attimo (Dante Maffia)
Jeton Kelmendi è nato nel 1978 a Peć, in Kosovo. È precursore ed esponente rappresentativo della poesia albanese moderna, è scrittore, saggista e giornalista per vari giornali albanesi ed esteri. Laureatosi all’Università di Bruxelles, ha conseguito master e Dottorato in diplomazia e politica internazionale. È professore alla AAB University e membro attivo dell’Accademia Europea di Scienze, e Arti di Salisburgo. Le sue raccolte approfondiscono la lirica dell’amore, del conflitto nel quale ha combattuto durante la guerra in Kosovo e la realtà dei nostri tempi; le poesie sono state tradotte in più di ventisette lingue.

tags

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter