Sabato, 05 Dicembre 2020 (S. Saba abate)

Sei in: Rubrica Grazia Deledda » A VILLACIDRO CON GRAZIA DELEDDA...GRAZIE A JANE AUSTEN

  • mail

A VILLACIDRO CON GRAZIA DELEDDA...GRAZIE A JANE AUSTEN

09/08/2020, 19:18

Sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura, si apre a Mulino Cadoni,  giovedì 13 agosto la nuova manifestazione del Club Jane Austen Sardegna “Libri a passeggio a Villacidro”, una serie di tre eventi agostani che porteranno nella città del sud Sardegna scrittori e proposte di lettura.
A partire dalle ore 18,30 il primo incontro sarà con Neria De Giovanni, presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici letterari, che dialogherà con la scrittrice Vanessa Roggeri.
Si parlerà del quindicesimo libro della De Giovanni dedicato al Premio Nobel nuorese “Grazia Deledda corripondenze giovanili” (Nemapress edizioni) .

Grazia Deledda nel 1892 pubblicò sul quindicinale de "Vita Sarda" la sua prima recensione letteraria. Presentava in anteprima nazionale il romanzo "Vigliaccherie femminili", del triestino Giulio Cesari, amico di Italo Svevo.
Neria De Giovanni, in possesso del prezioso originale dello scritto deleddiano, dono dell'avvocato Pasquale Giordano, ne offre in questo volume la riproduzione anastatica.
Ci restituisce la figura di una giovane Deledda, sempre più al centro della vita culturale italiana, al suo esordio come critica letteraria.
Attraverso la lettura dell’epistolario deleddiano degli anni di fine secolo, Neria De Giovanni ha avuto modo di ricostruire le relazioni private e di lavoro che la scrittrice poco più che ventenne, riuscì ad intessere con scrittori, giornalisti, editori.

 

Quegli anni furono molto fruttuosi per preparare il tessuto di relazioni che aiuteranno la Deledda a scalare il successo ed a diventare da lì a pochi anni una narratrice di fama nazionale.
Il libro di Neria De Giovanni mette a fuoco un ulteriore ambito della comunicazione letteraria in cui si cimentò Deledda, ancora poco conosciuto.
Infatti la critica a volumi di narrativa che di volta in volta le pervenivano per farne la recensione su periodici spesso nazionali, servì a Grazia per farsi conoscere sempre meglio e così legarsi anche in rapporto di riconoscenza da parte degli scrittori da lei presentati.
Nel libro si ricostruisce la storia sentimentale, soltanto epistolare, che legò in quel periodo Grazi Deledda proprio con Giulio Cesari, l’autore di “Vigliaccherie femminili”.

 

L’incontro di Villacidro sarà anche l’occasione per approfondire un anniversario deleddiano molto importante, i cento anni dalla pubblicazione del romanzo “La madre” che David Herbert Lawrence conobbe durante il suo viaggio in Sardegna e volle far tradurre e prefare in edizione inglese.

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter