Venerdì, 14 Agosto 2020 (S. Massimiliano K.)

Sei in: Rubrica Grazia Deledda » “QUI A ROMA NON SI RESPIRA CHE MUSSOLINI”...

  • mail

“QUI A ROMA NON SI RESPIRA CHE MUSSOLINI”...

16/02/2020, 11:54
Grazia Deledda

Grazia Deledda non si è mai occupata di politica anche se, come è noto, la sezione di Nuoro dei radicali nel 1909 la candidò al Senato per protestare contro l’esclusione delle donne dal voto.
 

Inoltre ho raccontato spesso l’incontro con Mussolini a Palazzo Venezia dopo il conferimento del Premio Nobel e la sua famosa frase di risposta al funzionario fascista che le chiedeva di scrivere per il Partito: “L’arte non conosce politica”.
 

Ebbene adesso voglio riferire ai miei lettori un’altra “curiosità” deleddiana.
Il figlio secondogenito Francesco, detto Franz,  nato nel 1903, fu di carattere più irrequieto del fratello  Sardus. Volendo iscriversi all’Accademia navale, parte per Genova ma non riesce a superare gli esami di accesso e diviene dottore in chimica.
Durante il suo soggiorno a Genova, nel 1922 quando ha 19 anni,  numerose sono le lettere di Grazia che ovviamente si firma “mamma”, in cui lei lo aggiorna di tutte le cose di casa.
In una datata 10 novembre 1922 ci sono queste sorprendenti parole:

 

“Qui a Roma non si parla e non si respira che Mussolini e poiché è scapolo e in fondo dimostra sentimenti aristocratici, come quello di suonare il violino, io penso che il re farebbe bene a sposarlo con Iolanda o con Mafalda o anche con tutte due”.
Allora: il tono della lettera in questo brano è scherzoso, come dimostra la chiusa dello sposare tutte due le principesse, che vengono chiamate familiarmente per nome, con semplicità.

 

Siamo a pochi giorni dopo la marcia su Roma del 27-29 ottobre.
 

Sempre nella stessa lettera, vantando le doti di scrittore del figlio Franz , Grazia Deledda fa ancora il nome di Mussolini: “...qualcuno ha predetto in te un futuro giornalista e presidente del consiglio, tipo Mussolini”.

 

 

NERIA DE GIOVANNI

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter