Venerdì, 23 Febbraio 2024 (S. Policarpo vescovo)

Sei in: Rubrica CoLibrì » "LE MADRI DI IDEE" DI ELISABETTA STRICKLAND TRA MASS MEDIA E LUOGHI DI CULTURA

  • mail

"LE MADRI DI IDEE" DI ELISABETTA STRICKLAND TRA MASS MEDIA E LUOGHI DI CULTURA

27/05/2023, 17:37

Le Madri di idee- Donne scienziate e il Premio Nobel (Nemapress edizioni) di Elisabetta Scrickland, uscito a metà aprile, è già un successo per quanto interesse sta suscitando nei mass media più qualificati e nei luoghi di cultura in cui è stato ospitato.
Ad iniziare dalla Biblioteca Casanatense del Ministero della Cultura, il 17 maggio u.s. con introduzione di Cristiana Aresti, Direttrice Biblioteca Casanatense e Lucia Marchi, Direttrice Collana Editoriale "Il Sextante Casanatense", Francesca Brezzi, Osservatorio Interuniversitario di Genere, Maria Concetta Cassata, Presidente CUG Ministero della Cultura. L’autrice Elisabetta Strickland, Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" in dialogo con Alessandra Celletti, Vice-Presidente ANVUR.

 

Il 24 maggio al Salotto della Biblioteca 'Vilfredo Pareto' a Economia “Tor Vergata” assieme alla chimica Silvia Licoccia, alla storica dell’Ingegneria Tullia Iori  “Le Madri di Idee. Le donne scienziate e il Premio Nobel” (Nemapress edizioni).

Una sua interessante intervista e stata registrata da RAI Cultura ed è visibile in rete;  recensioni e interviste sul Messaggero, sull’Agenzia nazionale ADNKRONOS, su womenews.net;  zazoom.it; la stampa. 
 

Responsabile dell'Osservatorio Interuniversitario sugli Studi di Genere, Elisabetta Strickland è presidente onoraria del CUG dell’università di Roma Tor Vergata. Matematica ed accademica italiana, già ordinaria di algebra presso il Dipartimento di matematica dell'Università di Roma Tor Vergata, presenta in questo interessante volume il profilo biografico e professionale delle donne scienziate cui è stato attribuito il Premio Nobel. Come la stessa Strickland sottolinea nella introduzione, "il divario di genere è particolarmente marcato nelle scienze: infatti sono tante le donne che hanno dato lustro alla conoscenza umana, vincitrici o meno di Premio Nobel per le discipline scientifiche". L'Autrice si era già occupata di questa tematica che le sta particolarmente a cuore, essendo co-fondatrice del Gender University Observatory delle tre università romane attivo dal 2009. Nel 2013 è stata insignita dall'amministrazione capitolina del Premio donne eccellenti di Roma. 

Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter