Giovedì, 01 Dicembre 2022 (S. Eligio vescovo)

Sei in: News » Attualità » Più libri Più liberi, è ora di cambiare. Sangiuliano pensaci tu, di Neria De Giovanni

  • mail

Più libri Più liberi, è ora di cambiare. Sangiuliano pensaci tu, di Neria De Giovanni

23/11/2022, 16:30 | Attualità

Come consuetudine, nella mia veste di direttora del portaleletterario.net e di editrice Nemapress con lo stand alla Fiera,(E08), sono intervenuta nell’Aula Magna della Università Romatre, alla Conferenza stampa di presentazione della ventunesima edizione di  Più libri più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE)che torna alla Nuvola dell’Eur dal 7 all'11 dicembre.
 

Si legge nel Comunicato stampa generale:  “Più libri più liberi è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma e da ICEAgenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR SpA e si avvale della Main Media Partnership di RAI e con il Giornale della Libreria. Più libri più liberi partecipa ad ALDUS UP, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.
La manifestazione è presieduta da Annamaria Malato e diretta da Fabio Del Giudice. Il programma dalle curatrici Silvia Barbagallo e Chiara Valerio.”

 

Dal palco che normalmente vede schierati i professori universitari, si sono avvicendati i vari protagonisti della Fiera, dagli organizzatori a chi ne sostiene il peso economico anche con contributi sostanziosi.
Tutti molto soddisfatti di questa ventunesima edizione, Fabio Del Giudice ha giustamente ha applaudito in sala la presenza di Enrico Iacometti, l’editore che ha avuto l’spirazione di ideare questa Fiera.

 

Applausi anche per Silvia Barbagallo che dopo tanti anni di attività, lascia l’organizzazione del Programma nelle mani di Chiara Valerio  alla quale sento di dare un consiglio: parli meno concitatamente perché era veramente difficile seguirne l’evoluzione dialettica. Si capirà meglio quello che dice.

In quanto al programma presentato, l’ho trovato appiattito su un cliché ideologico ormai obsoleto e che non risponde alla nuova sensibilità culturale del Paese.
Sarebbe l’ora di alzare lo sguardo dai soliti personaggi che riempiono i palinsesti delle ospitate televisive e si rincorrono da un talk show all’altro nella reciproca autopromozione. Invece in linea con una maggiore aderenza all’ispirazione della Fiera che è nata per valorizzare la piccola e media editoria, penso bisognerebbe dare più visibilità alle tante firme che animano questo settore e che invece vengono ospitate a spese dei propri editori, con poca visibilità negli spazi ufficiali di promozione della Fiera.    

 

I piccoli e medi editori presenti in Fiera sono già molto gravati dai costi esorbitanti degli Stand che salvo fortunate eccezioni, raramente ripagano della esposizione economica.
E che dire del costo di ingresso alla Fiera che è andato aumentando di anno in anno fino ad arrivare a 12 euro per questa edizione 2022 ?

 

Vorrei rivolgere un invito al neo ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano: a fronte dei finanziamenti copiosamente erogati dal suo Ministero e dalle altre numerose Istituzioni, sarebbe auspicabile che come lodevolmente operato per il comparto cinematografico, si adoperasse  per calmierare anche il prezzo del biglietto a questa Fiera del libro, favorendo così  veramente la libera circolazione della lettura. 
 

Il pubblico pagante  avrebbe in tasca qualche euro in più per acquistare un libro presso uno degli oltre 500 Stand di editori presenti .

NERIA DE GIOVANNI
Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter