Giovedì, 08 Dicembre 2022 (Immacolata Concezione)

Sei in: News » Attualità » Di che cosa parla il papa a tavola nei paesi che visita?

  • mail

Di che cosa parla il papa a tavola nei paesi che visita?

Angela Ambrogetti, grazie a Radio Vaticana, ricostruisce i discorsi conviviali di Giovanni Paolo II con i vescovi in ogni parte del mondo

22/11/2014, 08:16 | Attualità

Dopo aver pubblicato i colloqui dei giornalisti In volo con Giovanni Paolo II e Benedetto XVI (con la LEV- Libreria Editrice Vaticana  “ Compagni di viaggio. Interviste al volo con Giovanni Paolo II”- 2011; “ Sull’aereo di Papa Benedetto. Conversazioni con i giornalisti”- 2013) la giornalista Angela Ambrogetti si è chiesta : di cosa parla un papa a tavola con i vescovi di un paese che sta visitando? Nonostante lo sviluppo mediatico e la informalità cui ci ha abituati papa Francesco, non è facile saperlo. Non ci sono registrazioni, appunti, trascrizioni. O almeno non nella maggioranza dei casi.

Solo in un caso, solo per un Pontefice, o meglio per un santo, abbiamo la preziosa possibilità di rileggere e rivivere alcuni di questi momenti. Lo storico e ineguagliabile archivio sonoro della Radio Vaticana infatti, custodisce alcune registrazioni di quei momenti. Brani di discorsi improvvisati da Giovanni Paolo II in ogni parte del mondo dai quali si traggono significative indicazioni su come il Concilio abbia cambiato il senso stesso della comunione tra i vescovi e con il Vicario di Cristo.
Così il libro “Il mistero dei 12”  (TAU Editrice, pag.144)  nasce dalla idea di raccontare un magistero “inedito” di un pontefice che dobbiamo continuare a studiare per la sua ampia visione universale.
Angela Ambrogetti  ha iniziato la sua carriera di giornalista vaticanista nel 1988 alla Radio Vaticana. É  direttore del quotidiano specializzato on line  www.Korazym.org . Dopo 16 anni in tv, due nei quotidiani italiani, si occupa ancora di Vaticano per la Radio del Papa, di cultura Chiesa per diverse riviste italiane e internazionali. Il suo sito www.ilportonedibronzo.it è seguito da un pubblico di specialisti. Per la TAU, insieme a Raffaele Iaria, ha curato il libro “Giovanni Paolo II raccontato da chi lo ha raccontato.”- 2014.
Il tema della collegialità episcopale è quanto mai attuale in questo periodo. Anche Papa Francesco nel discorso conclusivo per il Sinodo sulla famiglia ne ha parlato.

L’introduzione è la presentazione del tema seguendo le linee del Concilio Vaticano II e degli ultimi tre pontefici. La parte centrale del libro raccoglie le parole del Papa introdotte dalla spiegazione del contesto in cui sono state dette. Diverse le lingue usate da Giovanni Paolo II, ma in ogni lingua ritorna il concetto del “ Mistero dei dodici” sul quale il Papa riflette e invita a riflettere.

In appendice tre testi utili al lettore. In primo luogo il Motu proprio Apostolos Suos di Giovanni Paolo II, del 1998, poi la presentazione della Esortazione post sinodale, che segue il sinodo del 2001 sulla figura del vescovo, Pastores gregis, fatta alla stampa dall’allora cardinale di Buenos Aires Jorge Mario Bergoglio, relatore aggiunto del sinodo, nel 2003.

Infine un testo interessantissimo dell’allora Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Joseph Ratzinger sulla possibile riforma del Sinodo.
Un viaggio tra le parole improvvisate e meditate di un grande Papa che ha segnato la storia della Chiesa e che ha tracciato linee magisteriali ancora da applicare.

redazione
Foto (2)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter