Venerdì, 12 Agosto 2022 (S. Eusebio vescovo)

Sei in: News » Arte e Cultura » Serata speciale nella Sala Giubileo dell’Università LUMSA a Roma, di Elisa Lucchesini

  • mail

Serata speciale nella Sala Giubileo dell’Università LUMSA a Roma, di Elisa Lucchesini

01/06/2022, 13:03 | Arte e Cultura
Roma, LUMSA, Don Costa al tavolo dei relatori, foto di Claudio Milza

Il 30 maggio è stato presentato l’ultimo libro di Don Giuseppe CostaGirovagando tra cronache e eventi-quarant’anni di giornalismo” (collana Saggi, Nemapress edizioni).
 

A parlarne sono stati importanti giornalisti vaticanisti: Massimo Milone, direttore di RAI Vaticano; Chintia Wooden, responsabile di Catholic news service Italia; Enzo Romeo, caporedattore vaticanista TG2; Vania De Luca, caporedattore vaticanista Tg3; Gianni Cardinale, vaticanista di “Avvenire”.
Ha introdotto e coordinato Neria De Giovanni, direttora editoriale della Nemapress.
Ha concluso l’autore, Don Giuseppe Costa.

 

Ogni relatore ha trovato un aspetto particolare su quale soffermarsi per approfondire alcuni dei quasi cento articoli proposti, pubblicati nel corso di quarant’anni su prestigiose testate quali L’Osservatore Romano , L’Avvenire, Il popolo, ecc.

Massimo Milone, dopo aver tratteggiato la figura di Don Costa, si è a lungo soffermato sugli articoli intorno alla professione del giornalista oggi, riproponendo una felice intuizione e definizione di Don Costa, “il giornalista è solo” oggi più di ieri, pur circondato dalla più alta tecnologia.
Chinthia Wooden ha incentrato il suo discorso sulla sezione dedicata agli USA dove Don Costa ha vissuto per tre anni e studiato all’università approfondendo il giornalismo eil sistema dei mass media american. E’ stata l’occasione per la giornalista di ricordare il prossimo viaggio del  Papa in Usa a luglio 2022.
Enzo Romeo ha definito il libro “glocal, globale e locale insieme”.  perché  è l’insieme dell’attività di comunicatore di Don Consta ad essere presentata, dietro agli articoli ci sono la sua vita, le sue emozioni e la sua fede.
Vania De Luca ha messo in risalto soprattutto la “sicilianità” di Don Costa evidenziata anche in numerosi articoli e una sezione del  libro è dedicata proprio alla Sicilia, di cui lui racconta soprattutto in merito alle bellezze archeologiche ed artistiche.
Gianni Cardinale ha chiuso gli interventi facendo sintesi di quanto può essere riscoperto, soprattutto per i giovani giornalisti, nel libro di Don Costa.

 

La serata  è stata chiusa dai saluti e ringraziamenti di Don Giuseppe Costa che ha ricordato anche alcuni momenti  importanti della sua vita di giornalista, comunicatore, docente  e salesiano.
 

All’evento un pubblico molto qualificato e numeroso, ricordarne qualche nome sarebbe fare torto ai tanti magari dimenticati sulla punta della…penna!

ELISA LUCCHESINI
Foto (2)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter