Domenica, 19 Settembre 2021 (S. Gennaro vescovo)

Sei in: News » Arte e Cultura » La medaglia, premio di rappresentanza del Capo dello Stato alla seconda edizione del Festival Letterario Deleddiano a Lollove

  • mail

La medaglia, premio di rappresentanza del Capo dello Stato alla seconda edizione del Festival Letterario Deleddiano a Lollove

03/07/2021, 18:30 | Arte e Cultura
Nuoro, Giardino della casa Museo G.Deledda, in piedi: Graziano Siotto, al tavolo: Simone Ciferni e Neria De Giovanni

Nel Giardino della casa Deledda a Nuoro, gentilmnete concesso dal'ISRE-Istituto Suoeriore Regionale Etnografico, si è svolta la conferena stampa di presentazione del fitto programma della seconda edizione del Festival letterario deleddiano.

Al tavolo ha coordinato Neria De Giovanni, direttrice artistica del festival e presidente deell'Associazione Salpare.

Sono molto onorata di ricevere in qualità di Presidente dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari, la medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella come suo Premio di Rappresentanza per il Festival Letterario Deleddiano di cui sono Direttrice Artistica, che si svolgerà a Lollove dal 16 al 18 luglio prossimi, in occasione dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda”, dichiara Neria De Giovanni, Presidente dell’Associazione Salpare che, insieme all’Associazione Uniamoci Lollove, è titolare del marchio del Festival stesso.

Il Festival Letterario Deleddiano, unico nel suo genere a livello mondiale, giunto alla seconda edizione, ha ottenuto anche il prestigioso patrocinio del Ministero della Cultura e il patrocinio con contributo della Fondazione di Sardegna e dell’I.S.R.E. - Istituto Superiore Regionale Etnografico, nonché i patrocini morali della Regione Sardegna e del Comune di Nuoro.

Lollove, dove Grazia Deledda ambientò il famoso romanzo “La madre”, dal 16 al 18 luglio si animerà con scrittori e artisti secondo una formula collaudata che vede la Direttrice Artistica Neria De Giovanni dialogare con molti degli autori e delle autrici presenti.

Nei luoghi più suggestivi del borgo, rigorosamente all’aperto per ragioni di sicurezza e distanziamento, saranno ben 11 i libri presentati. Dopo i saluti istituzionali di venerdì pomeriggio, inizio con una scrittrice di grande prestigio, Vanessa Roggeri già Premio Alghero Donna, con il suo ultimo romanzo “Il battito dei ricordi” (Rizzoli); a seguire sabato 17 luglio i due aperitivi con lo scrittore: Ciro Auriemma e “Il vento ci porterà” (Piemme), che dialogherà con a Graziella Monni e, a seguire, Maria Teresa Petrini con “Le strade della vita” (Nemapress) intervistata da Neria De Giovanni. Il pomeriggio Antonio Maria Masia e le sue poesie di “Antiga limba” (Nemapress) con Francesca Branca ed Ennio Santaniello presentati da Neria De Giovanni che ritorna per dialogare con Francesco Abate e il suo “Il delitto della salina” (Einaudi).

Domenica 18 luglio di mattina sarà la volta di Graziano Siotto, per l’occasione scrittore e non soltanto Direttore organizzativo del Festival, con il suo ultimo libro: “L’orfanotrofio di Nuoro”. Di pomeriggio due eventi con la presentazione di Neria De Giovanni, prima Alessandra Derriu con “L’eredità di Angela - Magia e stregoneria tra ‘800 e ‘900” (Nemapress) e a seguire Anthony Muroni con: “Mario Melis - Il presidente dei sardi” (Arkadia).

È da rimarcare - continua Neria De Giovanni- che ben tre sindaci saranno presenti al Festival: infatti la “Compagnia ISenzaPretese” sabato 17 luglio metterà in scena la performance “Canne al vento”, romanzo ambientato a Galtellì, la “Galte” deleddiana, con la presenza del sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu. Domenica 18 luglio di mattina il sindaco di Nuoro Andrea Soddu affiancherà Graziano Siotto per la presentazione del suo libro e il pomeriggio di domenica, durante la presentazione del libro di Alessandra Derriu interverrà il sindaco di Orotelli, Nannino Marteddu. “Un bel modo di riunire comunità della Sardegna attraverso i loro primi cittadini e questo - conclude Neria De Giovanni - lo dobbiamo all’opera letteraria di Grazia Deledda”.

Venerdì 16 luglio all’inaugurazione interverrà anche l’Associazione Nino Carrus che, tramite il  libro “La Primavera dei paesi”, parlerà dello spopolamento dei piccoli centri e della valorizzazione necessaria dei nostri territori. La chiusura della serata sarà affidata all’artista Claudia Crabuzza che con il gruppo “I Chichimeca” presenterà un’anteprima del nuovo disco “Grazia, La Madre”. Chiusura del Festival, domenica sera, con il concerto poetico dello scrittore Massimiliano Fois, direttore artistico del M.A.S.E. Museo di Antoine de Saint-Exupéry ad Alghero, con il suo “Breviario per notturni campestri” (Nemapress).

Durante le giornate del Festival non mancheranno, però, anche spazi dedicati ai bambini, come sabato 17 luglio con l’evento “Giocando con Grazia”, il torneo deleddiano di società e, a seguire la presentazione di “Metrica d’A-mare”, progetto a cura de “I percorsi della Dea ONLUS”. La giornata di sabato sarà chiusa dall’intervento musicale del Coro Femminile Priamo Gallisay.

Domenica pomeriggio, invece, l’esposizione artistica “Lente e inconsapevoli evoluzioni”, a cura della Galleria “MancaSpazio” di Chiara Manca e alla presenza dell’illustratrice Claudia Piras per il firmacopie della novella deleddiana: “Grazia Deledda – Il dono di Natale” e “Fiabe della Sardegna”. Tutti i giorni, presso la locanda “Lollovers”, sarà inoltre possibile prenotare pernottamenti e pranzi e cene letterarie, appositamente studiate per la manifestazione.

“Fondamentale rimarcare come la comunità locale, nuorese e lollovese, abbia accolto il Festival sin dalla sua prima edizione del 2020 - ha dichiarato Graziano Siotto, Direttore organizzativo - mettendo a disposizione dello stesso tanto collaborazioni quanto spazi e competenze. La risposta delle realtà socio – economiche è stata, poi, straordinaria anche per il supporto concreto di partners e sponsor privati di Nuoro come la Farmacia San Francesco, Libreria Mieleamaro, Galleria MancaSpazio, Mereu Auto, Il Forno dell’Arte, Coldiretti, Gioielleria Rosas, Sartoria Pinu, Agenzia Maior Casa, Yogurteria Lamarmora, L’Emporio Elettrosolutions, Salone Barrasca, Vini Efix e Galte con la Cantina Berritta, Rainbow Sardegna, Cronache Nuoresi e Mousikè, a testimonianza del forte e indissolubile legame con la grande scrittrice”.

"L'Associazione Uniamoci Lollove, composta dai cittadini che abitano il Borgo è lieta di ospitare e curare gli aspetti logistici del Festival Letterario Deleddiano”, dichiara Simone Ciferni, Presidente dell’APS Uniamoci Lollove. “Vogliamo condividere la magia del Borgo anche con autori, autrici, artisti ed ospiti che parteciperanno all'evento. Si è voluto dare un forte segnale, a discapito di questi tempi, con questo primo evento su tre giorni in un luogo particolare che regala sicurezza, salute e benessere. Per ripartire finalmente insieme senza più condizionamenti negativi".

FOTO: Neria De Giovanni, Simone Ciferni e assessore Luigi Crisponi

 

ELISA LUCCHESINI
Foto (3)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter