Martedì, 12 Novembre 2019 (S. Giosafat vescovo e martire)

Sei in: Rubrica La Poesia, I Poeti » "ROSA D''HINVERN" DI CINZIA PAOLUCCI SI AGGIUDICA LA 36 ^ EDIZIONE DEL PREMIO RAFAEL SARI DI ALGHERO

  • mail

"ROSA D''HINVERN" DI CINZIA PAOLUCCI SI AGGIUDICA LA 36 ^ EDIZIONE DEL PREMIO RAFAEL SARI DI ALGHERO

30/09/2019, 16:26

Tenutasi domenica 29 di settembre 2019, alle h. 17.00, nella sala dell'ex-seminario, posto a disposizione dell'Università delle tre età, la cerimonia di premiazione del concorso di poesia e prosa "Rafael Sari" ha raggiunto la 36 ^ edizione. Il concorso è organizzato dall'Associazione di Lavoro Culturale de L ' Alguer, con l'aiuto di Joan Irranca, ideador del Premio nel 1984.

La Commissione è stata formata dalla Maria Antonietta stipendi, Presidente, Ginetta Amadori, Mariannina Delrio, Giusy Pascalis , e il professor Franco Sanna, membri.
Il concorso si divide in tre sezioni:
Sezione per gli studenti o le classi delle scuole di Alguer.
Sezione B a cura di autori in lingua catalana.
Sezione C da parte degli autori nella variante algueresa.

Quest'anno, la cerimonia della cerimonia è il soggiorno con due giovani dell'Associazione Teatro teatrale, Martina Copersito e Michela Addis. In apertura, il presidente dell'opera culturale Pino Tilloca ha avuto parole di lode per i due giovani che hanno accettato di presentare la cerimonia cercando di parlare in alguerés e hanno voluto mettere in evidenza l'importante presenza delle scuole e delle scuole. E ' tantissime poetica In sala - che vedremo, tra mille difficoltà questi progetti; non ti preoccupare, sii un po ' molto di più. Un discorso a parte il presidente ha voluto dedicare alle tante famiglie degli studenti presenti in sala: " alle famiglie di quegli studenti - mi ha fatto conoscere il mancato pagamento di progetti a alguerés, ansis, cavolo. Gli insegnanti, gli insegnanti e gli insegnanti non vogliono vedere quella lingua ai propri figli o ai loro nipoti; hanno il pregiudizio che la lingua lingua sarà un ostacolo alla scuola scolastica; oggi il neuroscienza ha dimostrato che chi a casa parla due lingue, perché è una persona culturale ricca, ha più strutture strutture rispetto a chi ne parla uno ".
Carlo Sechi, direttore dell'opera culturale, ha arrecordat la figura del maestro Rafael Sari a cui è dedicato il premio mentre la prufassora Maria Antonietta stipendi, presidente della commissione commissione ha messo in evidenza la buona qualità degli arrivi e ha spiegato il criteri per il lavoro dei lavori adottato dalla commissione.
Relativamente nella sezione a, riservata nelle scuole di l'Alguer, queste sono le scuole vincitrici:

Scuola dell'infanzia-La scuola dell'infanzia de " Il Carmine " per il " Canzone delle vocali " che farà parte del progetto di canto corale con la lingua dei segni con la raccolta delle insegnanti Giulia Veronese, Francesca Spanu e la scuola artistica e musicale direcció del Maestro Franco cano
Sempre per la scuola dell'infanzia è soggiorno pemiada la scuola di via Matteotti dell'Istituto comprensivo n. 3 per il progetto "Cantém an algarès" realizzato dal associaciò Panta Rei con la il delle insegnanti e Lina Caterina Meloni.

Scuola School - Il premio dedicato alla maestra Vera Paolini, moglie del poeta Rafael Sari, è assegnato alla scuola primaria "Maria Immacolata" dell'Istituto comprensivo n. 2, per i progetti di canzoni / poesia " Faccia curiosa ", " Paura " e " SEM Twenty-Cinq " presentati dalla maestra Carmelita Zedda della pleso " Maria Immacolata " con la classe II A; per il progetto presentato di Il Maestro Franco Cano con due canzoni " Babai " eseguite da Sofia Cadoni con la classe IIID e " La bidella della scuola " eseguita da Sofia Salvio con la classe III sempre dalla pleso " Maria Immacolata ".
Il terzo progetto è sempre dell'Istituto comprensivo n. 2 ma della classe III nella pleso de la Pedrera ed è stato "Pezzo in l'Alguer", una piccola rappresentazione teatro-musicale curata dalle insegnanti Anna Maria Bruno, Valeria Salis e Daniela Marras con la eleboració musicale del il. Maestro Claudio Sanna.

Scuola media - per la scuola media ha vinto il premio la studentessa Beatrice Laura Soggiu della classe e h della pleso "Maria Carta" dell'Istituto comprensivo N. 2 per la poesia "amicizia".

Nella sezione b di prosa in standard catalano, vengono premiate soggiorni le seguenti opere:
Al terzo posto è classificato il racconto dal titolo "Ramon Clavellet" di emigdi Subirat e Sebastian;
Al secondo posto, il lavoro è classificato come " Xirrìu, xiu, xiu " di Leonard Torres Gil ";
Il primo classificato è il Conte dal titolo "L ' atto rivoluzionario" di Carlos Garcìa Cadice
Nella sezione b di poesia in standard catalano vengono premiate soggiorni le seguenti opere:
Il terzo classificato è la poesia "Reflitint al sole del pomeriggio" di Ramon Minoves;
Al secondo posto è classificata la poesia "I tuoi occhi" di Pierrette cherbonnier;
Al primo posto è classificata la poesia "colori" di Pepa Molina.

Per la sezione C della prosa nella variante variante, le storie sono classificati:
Il terzo racconta la storia "Maria" di Fidel Carbon;
Secondo manica, la storia è classificato come "tè con un bassorilievo" di Egidio Egidio.
Il primo cassificat è la storia "Alla ricerca di Carlo" di Luigi Saiu.

Per la sezione C della poesia nella variante variante, la commissione commissione ha deciso di premiare la poesia "Dream gocce" di Franco Achenza con quella motivazione:
"Si fa notare dalla sensibilità e dall'efficacia del messaggio dedicato al tragico dramma dei migranti dei nostri giorni, presentato con un lessico fortemente ermètic e una sintassi essenziale".
Le opere vincitrici sono le seguenti:
Il terzo manica è classificato la poesia "Io me ne vado" di Franco Cano. Con questa motivazione:
" Con un andament di cançó il poeta passa in rassegna situazioni di varia umanità soferent. Una leggera e ironica enumeració donna efficacia nel messaggio costruito da antitesi: povertà e ricchezza, llumera e obscurigor, somrís e pianto..... fino all'emblematico scopo finale: <>.
Secondo manica, la poesia "Joan" di Carmelita Zedda è classificata con questa motivazione:
" La ricerca afanosa di una persona cara, già descomparida dalla terra, trova una risposta grazie al humils testimonianze lasciato nella campagna campagna, dove è ancora presente in ogni Rocco e in ogni oggetto che si è. Sorpresa, nel conclusio, la <> che, che riflette un somnrís somnrís non ha uguals>>, è una testimonianza d'amore dato <> dal freddo, dove una rosa che <> <>, che evoca il canto vellutato dell'usignolo. Forte alza suggerimenti i scelti scelti, la struttura della struttura e il ritmo del ritmo ".
Durante il tardada, il premio è stato assegnato ad Anna Fenu.
Come annunciato, l'opera culturale ha voluto riconoscere un premio speciale a Sergio Bolgeri per l'attività di una vita a favore dell'arte e della cultura a Alguer e dell'Associazione Teatro Associazione diretta da Enrico Fauro per il progetto. Ci divertiamo un sacco in mezzo! di Aprile al Teatro Civico di L ' Alguer
La cerimonia si chiude con la canzone "Natale" eseguita da Franco Cano.

 

 

Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter