Mercoledì, 17 Ottobre 2018 (S. Ignazio d'Antiochia)

Sei in: Rubrica La Poesia, I Poeti » "OS MENINOS DE RUA" DI MARCIA THEOPHILO PER LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE

  • mail

"OS MENINOS DE RUA" DI MARCIA THEOPHILO PER LA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE

12/06/2018, 14:26

12 giugno: giornata mondiale contro lo sfruttamento del Lavoro Minorile.

La giornata mondiale è stata istituita nel 2002 dall’Organizzazione Internazionale del Lavoro, (ILO) acronimo di International Labour Organization, per sensibilizzare maggiormente l’attenzione globale sullo sfruttamento del lavoro minorile e per intraprendere e monitorare le azioni da mettere in campo per sconfiggere questo fenomeno di particolare gravità che affligge varie parti del mondo.

Secondo i dati elaborati dall’ILO, agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere i diritti umani internazionalmente riconosciuti, in particolare quelli relativi al lavoro, il numero di lavoratori minori a livello mondiale si aggira intorno ai 218 milioni. Bambini e bambine, ragazzi e ragazze dai 5 ai 17 sono impiegati in lavori sottopagati e anche spesso pericolosi per la salute che nel tempo li logorano nel fisico e li distruggono nella mente.

Questo fatto è concentrato nei paesi più poveri del mondo come l’Africa, Asia e il Sud America dove questo fenomeno, causa e conseguenza della povertà dei territori,  compromette lo sviluppo di lungo periodo di questi Paesi.

 

Il nostro portaleletterario.net vuole ricordare questa terribile piaga, con i versi di una grande poeta, Marcia Theophilo, che è stata più volte premiata per la sua poesia civile, ed è testimonial dell’iniziativa “Per una Cultura della Biodiversità”, promossa dalla Commissione Nazionale Italiana UNESCO nell’ambito della campagna di educazione allo sviluppo sostenibile (DESS). Ha ricevuto da Fulco Pratesi il “Panda” come testimonial biodiversità del WWF Italia ed è stata candidata nel 2015 al premio Nobel.

 

OS MENINOS DE RUA

di Marcia Theophilo


Nella notte l’uno accanto all’altro
dormono i bambini
avvolti nei giornali, in case di case di cartone
un occhio chiuso, l’altro semiaperto
occhi a forma di luna nascente
un triangolo per bocca
il braccio ad angolo retto

 

Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter