Lunedì, 23 Ottobre 2017 (S. Giovanni da Cap.)

Sei in: Rubrica Grazia Deledda » GRAZIA DELEDDA RITORNA IN LIGURIA

  • mail

GRAZIA DELEDDA RITORNA IN LIGURIA

08/06/2017, 13:37
Grazia Deledda

La collaborazione di Grazia Deledda alla rivista “La riviera ligure” risale ai primi del novecento.

La rivista, operante fra il 1895 ed il 1919 apparteneva a Mario Novaro, la cui famiglia era proprietaria dell'oleificio Sasso.

Mario Novaro, figlio dell'"assaggiatore d'olio" Agostino, capostipite della dinastia, e fratello del poeta Angiolo Silvio,era nato a Diano Marina nel 1858.
Egli stesso fine letterato - pregevole il suo libro di versi Murmuri ed echi, pubblicato in cinque diverse edizioni fra il 1912 ed il 1941 - si dedicò intensamente alla direzione della rivista. Giudicata da molti una bizzarra novità fin de siècle, essa nasceva come "foglio pubblicitario" della Sasso,da consegnarsi ai clienti insieme con la fornitura dell'olio.
La "formula" dei Novaro costituiva dunque un abbinamento fra economia e cultura davvero inconsueto, ma destinato per un periodo di tempo lungo un ventennio ad essere baciato da un successo straordinario.

All'alba del nuovo secolo, con una tiratura che arrivava a toccare le 120.000 copie,il periodico si aprì a ricevere i contributi di prestigiose "firme" provenienti da tutt'Italia.
Si cominciò rendendo molto più raffinate le illustrazioni della rivist“La riviera ligure”a, affidandole ad artisti quali il fiorentino Giorgio Kienerk, allievo di Cecioni e Signorini, incisore di rango e, in pittura, continuatore dei "macchiaioli". Per gli "almanacchi", ambitissimi doni natalizi alla fedele clientela,ci si affidò a Plinio Nomellini, allievo del grande Fattori, noto all'estero, trionfatore alle Biennali di Venezia ed ideatore di apprezzati cartelloni pubblicitari.

L'ulivo era degnamente celebrato vuoi nelle immagini, vuoi attraverso i versi più nobili. Nell'edizione n.30 della Rivista , nel 1901, Giovanni Pascoli inviò l'"Inno all'olivo", illustrato da Nomellini, la stesso pittore che realizzò due splendidi ritratti di Grazia Deledda.

Non si contano i nomi celebri che "sfilarono" sulle pagine della Rivista, dandole lustro con testi inediti: Angiolo Silvio Novaro, Giovanni Pascoli, Luigi Pirandello, Guido Gozzano, Filippo de Pisis ( con immagini e testi ), Dino Campana, Emilio Cecchi, Clemente Rebora, Umberto Saba, Camillo Sbabaro, Giuseppe Ungaretti.

La nostra Grazia fu dunque in ottima compagnia!

Proprio della vita e delle opere di Grazia Deledda ho a lungo parlato nei giorni scorsi alla festa della cultura mediterranea presso la Fiera del libro di Porto Maurizio, a pochi chilometri da Oneglia.

Così Grazia Deledda è ritornata tra gli olivi della Riviera ligure.

Neria De Giovanni
Foto (1)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter