Giovedì, 20 Giugno 2019 (Madonna della Consolazione)

Sei in: News » Arte e Cultura » Ritorna in Premio Nazionale di narrativa e giornalismo Salvatore Cambosu

  • mail

Ritorna in Premio Nazionale di narrativa e giornalismo Salvatore Cambosu

28/05/2019, 16:27 | Arte e Cultura

Orotelli, paese a pochi chilometri da Nuoro in Sardegna, ha lanciato la terza edizione del Premio Nazionale di narrativa e giornalismo dedicato a Salvatore Cambosu,
Il Premio è patrocinato dalla Fondazione che porta il nome del famoso scrittore e giornalista sardo, cugino del Premio Nobel Grazia Deledda.
Presiede la Fondazione Giovanni  Marteddu che è anche il sindaco di Orotelli.

 

Di seguito il regolamento del Concorso letterario la cui premiazione è prevista per fine novembre 2019 e una breve biografia dello scrittore tratta dal sito della Fondazione Cambosu
 

PREMIO SALVATORE CAMBOSU- IL REGOLAMENTO
 

La Fondazione Salvatore Cambosu e  il Comune di Orotelli, col Patrocinio del Presidente del Consiglio Regionale della Sardegna e il contributo dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport organizzano la terza edizione del PREMIO LETTERARIO NAZIONALE SALVATORE CAMBOSU   REGOLAMENTO

Articolo 1 La Fondazione Salvatore Cambosu allo scopo di stimolare la lettura, la conoscenza e la ricerca   relative   alle   opere   e   al   pensiero   di   Salvatore   Cambosu,   divulgandone   e approfondendone il messaggio culturale, storico e umano, bandisce la terza edizione del Premio Biennale dedicato allo scrittore.

Articolo 2 La partecipazione è aperta a scrittori e giornalisti in lingua italiana.

Articolo 3 La  partecipazione  è  gratuita.  Ciascun  partecipante  si  farà  carico  delle  spese  per  la spedizione della propria opera alla Fondazione, nel numero di copie stabilito all’articolo 4.

Articolo 4

Il concorso si articolerà nelle sezioni seguenti: • Sezione A Sezione riservata a un’opera di narrativa (romanzo; raccolta di racconti). I volumi devono essere pubblicati da giugno 2018. Le opere dovranno essere in prima edizione. Le opere da inviarsi saranno nel numero di 5 copie più una per la segreteria/biblioteca del Premio.  All'esterno della busta il concorrente dovrà precisare a quale delle due sezioni intende partecipare.

• Sezione B Sezione riservata a opere giornalistiche già pubblicate in prima edizione, con particolare riferimento a territorio, cultura e tradizioni. La partecipazione è aperta a giornalisti professionisti e pubblicisti, iscritti all'Ordine dei Giornalisti. Formato: dovranno essere inviate, in busta chiusa, in numero di  5 copie più una per la segreteria/biblioteca del Premio. All'esterno della busta il concorrente dovrà precisare a quale delle due sezioni intende partecipare.

  •         Sezione C La Fondazione si riserva di attribuire un riconoscimento a una personalità che si sia distinta in campo artistico o letterario.


Articolo 5 Le opere a concorso dovranno essere inviate a mezzo raccomandata a/r, o consegnate personalmente, entro il 15 settembre 2019, nel numero di sei copie per ciascuna sezione, alla:

Fondazione  Salvatore Cambosu Corso Vittorio Emanuele, 74 08020 OROTELLI

Non  verranno  prese  in  considerazione,  e  la  Fondazione  in  alcun  modo  risponderà  della loro  conservazione  e/o  restituzione  al  singolo  partecipante,  opere  inviate  o  consegnate fuori dal periodo di tempo sopra specificato (non si terrà conto a questo fine della data di spedizione  risultante  dal  timbro  postale,  ma  di  quella  di  effettiva  consegna  presso  il destinatario), che risultino difformi dai requisiti tecnici individuati per le singole Sezioni a concorso e/o in un numero di copie inferiori a quattro. Le opere dovranno essere accompagnate da una nota nella quale il singolo partecipante dovrà  indicare i propri dati anagrafici  (luogo  e  data  di  nascita,  residenza,  recapito telefonico, indirizzo e mail e codice fiscale), specificare a quale delle due Sezioni intende partecipare,  così  come precisato nel precedente articolo 4. I volumi inviati non verranno restituiti.

Articolo 6 Con  la  partecipazione  al  concorso,  il  concorrente  accetta  integralmente  le  norme  del presente Regolamento e autorizza la Fondazione Salvatore Cambosu al trattamento dei propri dati personali nei termini consentiti dal D.Lgs. 196/2003 e dal Regolamento UE 2016/679. I  dati  personali  verranno  trattati,  esclusivamente  per  finalità  connesse  con  il  Premio biennale, con modalità informatiche e/o cartacee, per essere utilizzati in base ai principi di correttezza,  liceità  e  trasparenza  e  di  tutela  della  riservatezza  e  dei  diritti,  secondo  le modalità  del  D.Lgs  30  Giugno  2003  n.  196 Codice  in  materia  di  protezione  dei  dati personali  e Regolamento UE 2016/679. Il titolare del trattamento dati è la Fondazione Salvatore Cambosu. A tal fine, in calce alle note di accompagnamento all’opera di cui al precedente articolo 5, dovrà essere inserita,   a   pena  di  validità stessa della   partecipazione,   la   seguente dichiarazione: Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs 30 giugno 2003, n. 196 e del Regolamento UE 2016/679, autorizzo il trattamento dei miei dati  secondo  le  modalità  indicate  nell’articolo  6 del  Regolamento  del  "Premio  Biennale Salvatore Cambosu".

Articolo 7 La Giuria sarà composta di 5 membri - ivi compreso il Presidente nominati dal Consiglio direttivo della Fondazione. I nominativi dei componenti della Giuria, il cui operato è inappellabile e insindacabile, verranno resi noti dalla Fondazione Salvatore Cambosu mediante loro pubblicazione sul sito internet: www.fondazionecambosu.it e comunicati stampa.                                                    

Articolo 8 Entro il 30 ottobre 2019, i componenti della Giuria dovranno trasmettere, via e mail o per posta prioritaria, al Presidente della Giuria (e alla Segreteria del Premio) un motivato giudizio sulle tre opere meritevoli di ammissione finale. Dopo aver individuato le terne, se necessario, la Giuria si riunirà, su convocazione del Presidente, per la scelta delle opere vincitrici.

Articolo 9 La  proclamazione  del  vincitore  e  la  specificazione  della  collocazione  in  graduatoria  dei primi  tre  classificati  delle  due  sezioni  a  concorso  avverrà  in  occasione  della  cerimonia  di premiazione di cui al successivo articolo 11.


Articolo 10 Non è ammessa l’assegnazione ex-aequo dei Premi

Articolo 11 I  primi  classificati  delle  due  sezioni  di  cui  al  precedente  articolo  4, saranno premiati nel modo seguente:

Al primo classificato della Sezione A: Euro 1.500,00 + targa istituzionale Ai finalisti della Sezione A: targa istituzionale e cesto di prodotti tipici locali 

Al primo classificato della Sezione B: Euro 1.500,00 + targa istituzionale Ai finalisti della sezione B: targa istituzionale e cesto di prodotti tipici locali 

Per l’assegnazione del Premio è necessario che l’autore finalista sia presente alla cerimonia di premiazione. La premiazione avverrà nel corso di un evento fissato per il fine settimana del 22 o 23 novembre 2019  che la Fondazione avrà cura di  organizzare  e  comunicare  per  tempo  ai  partecipanti,  attraverso  pubblicazione  di  apposito avviso sul sito internet della Fondazione Cambosu.

Articolo 12 Tutte  le  comunicazioni ai partecipanti al Premio biennale  avverranno  esclusivamente mediante avviso pubblicato sul sito internet della Fondazione. Sarà  cura  dei  partecipanti  accedere  periodicamente  al medesimo  sito  per  verificare l’eventuale pubblicazione di nuovi avvisi sul concorso in via di svolgimento. Nessuna contestazione potrà essere rivolta alla Fondazione per la mancata lettura di uno o    più dei medesimi avvisi da parte dei partecipanti. La  Fondazione  si  riserva, in  ogni  caso,  la  possibilità  di  pubblicare  avvisi  sui  principali quotidiani regionali e/o di inviare comunicazioni dirette ai singoli partecipanti

Articolo 13 La divulgazione della conoscenza del Premio, avverrà attraverso l'acquisto di appositi spazi sui media locali, compresi i rispettivi siti Internet (giornali, televisione e radio), oltreché sui social network. 

Articolo 14

Tutti i diritti del Premio sono riservati e l’uso del nome o delle immagini deve essere autorizzato dal Presidente della Fondazione Salvatore Cambosu. Non  verranno  prese  in  considerazione,  e  la  Fondazione  in  alcun  modo  risponderà  della loro  conservazione  e/o  restituzione  al  singolo  partecipante,  opere  inviate  o  consegnate fuori dal periodo di tempo sopra specificato (non si terrà conto a questo fine della data di spedizione  risultante  dal  timbro  postale,  ma  di  quella  di  effettiva  consegna  presso  il destinatario), che risultino difformi dai requisiti tecnici individuati per le singole Sezioni a concorso e/o in un numero di copie inferiori a 4. Le opere dovranno essere accompagnate da una nota nella quale il singolo partecipante dovrà  indicare i propri dati anagrafici  (luogo  e  data  di  nascita,  residenza,  recapito telefonico, indirizzo e mail e codice fiscale), specificare a quale delle due Sezioni intende partecipare,  così  come precisato nel precedente articolo 4.  Il materiale inviato non verrà restituito.


LA VITA

Salvatore Cambosu nacque a Orotelli il 5 gennaio 1895, da Gavino (zio della Nobel Deledda) e Grazia Nieddu. Compiuti gli studi primari nel proprio paese, conseguì il diploma di maestro elementare e la maturità classica, frequentando poi, senza arrivare alla laurea, le università di Padova e Roma. Prima di trasferirsi a Cagliari insegnò in diverse scuole elementari del nuorese e, dal 1923 al 1926, ricoprì la carica di amministratore comunale di Orotelli.
Sul finire della seconda guerra mondiale assunse l’incarico di commissario prefettizio di Orotelli, Bolotana, Bitti e Orune e, nel 1958, si candidò, senza successo, alle elezioni col partito radicale. Due anni prima di spegnersi, ricevette, per mano dell’allora sindaco di Nuoro, una medaglia d’oro in riconoscimento degli alti meriti culturali dalla rivista “Ichnusa”, della quale fu assiduo collaboratore.
Il 21 novembre 1962, dopo una lunga degenza, morì nell’ospedale sanatoriale di Nuoro
.

Foto (2)

Media

stilefashion
viverecongusto
terraecuore

Apri un portale

Newsletter



Lavora con noi

Contatti

redazione@portaleletterario.net

facebook twitter